REGISTRATI ACCEDI
Cerca foto e video
Cerca notizie
Sei già registrato?
ACCEDI
Password dimenticata?

Non sei ancora registrato?

Registrati inserendo i tuoi dati.
La registrazione è semplice e gratuita!

REGISTRATI ORA
REGISTRAZIONE
REGISTRATI
Home  |  News  |  Politica&Economia

L'ENERGIA SOLARE supera le fonti fossili nel mondo per INVESTIMENTI

Il sorpasso è stato certificato da Bloomberg New Energy Finance e dal rapporto del programma Ambiente dell'Onu. Nel 2017 le risorse investite nella realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici sono aumentate del 18 per cento raggiungendo i 160,8 miliardi di dollari

L’energia solare è ormai decollata definitivamenti. Gli investimenti in questo settore ormai superano quelli nelle fonti fossili sia per nuova capacità elettrica installata sia per importo economico. Il sorpasso è stato certificato da Bloomberg New Energy Finance e dal rapporto del programma Ambiente dell'Onu.

Lo scorso anno le risorse investite nella realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici sono aumentate del 18 per cento raggiungendo i 160,8 miliardi di dollari a livello globale, a fronte dei 103 miliardi di dollari raccolti insieme da gas naturale e da carbone e dei 42 miliardi di dollari investiti in reattori nucleari.

Per quanto concerne la nuova capacità installata, nel 2017 il solare si è piazzato al 1° posto con 98 gigawatt, superando la somma di gas (38 GW), carbone (35 GW), e nucleare (11 GW).

Leader di questa rivoluzione è stata la Cina, che da sola ha compiuto oltre la metà dello sforzo: 86,5 miliardi di investimenti nel fotovoltaico e 53 GW installati.

Lo scorso anno gli investimenti mondiali in energie rinnovabili sono stati pari a 279,8 miliardi di dollari (+2 per cento), di cui 126,6 miliardi in Cina, ai quali si aggiungono 45 miliardi in grandi impianti idroelettrici. La nuova capacità “verde” installata è stata di 157 GW rispetto ai 143 GW del 2016.

Gli investimenti sono aumentati in modo notevole anche in Messico, Svezia, Australia. Sono però diminuiti in Usa (-6 per cento a 40,5 miliardi), in Giappone (-28 per cento a 13,4 miliardi) e soprattutto in Europa, con un -36 per cento a 40,9 miliardi. Valutando il mix energetico globale, nello scorso anno le fonti pulite hanno generato il 12,1 per cento dell'elettricità prodotta nel globo, in aumento rispetto all'11 per cento del 2016.

Tale apporto ha evitato l'immissione in atmosfera di 1,8 miliardi di tonnellate di CO2, un dato pari alle emissioni dell'intero sistema dei trasporti a stelle e strisce. La nuova capacità installata nel 2017 grazie alle fonti pulite è di 167 GW (+8,3 per cento), che portano il totale mondiale a 2.179 GW.

Aggiungi un commento

Per commentare devi essere loggato, accedi oppure registrati.

Commenti
Non ci sono ancora commenti!

foto & video
Mercurio magazine

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su articoli offerte e promozioni

© 2017 MERCURITALY SRL | Tutti i diritti riservati | C. F. e P. IVA 14303921002 Credits

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più