REGISTRATI ACCEDI
Cerca foto e video
Cerca notizie
Sei già registrato?
ACCEDI
Password dimenticata?

Non sei ancora registrato?

Registrati inserendo i tuoi dati.
La registrazione è semplice e gratuita!

REGISTRATI ORA
REGISTRAZIONE
REGISTRATI
Home  |  News  |  Food&Beverage

Si chiama JACKFRUIT, è il frutto più grande del mondo e sa di... porchetta

Food&Beverage 31 Gen 2018
Questo alimento sta diventando molto popolare per via delle sue proprietà organolettiche ma anche per il sapore che esprime crudo e cotto. Può superare i 30 chili di peso e per molti rappresenta il cibo del futuro
Il Jackfruit ha un diametro medio di 40 cm., una forma ovale, un peso medio di 30 kg

di Valerio Boschi

 

E’ il frutto più grande in natura e potrebbe rappresentare una importante fonte per sfamare la popolazione mondiale. Si chiama Jackfruit (ma il suo vero nome è Artocarpus heterophyllus) cresce sugli alberi e la sua polpa potrebbe essere un ottimo sostituto della carne, è adatto anche ai celiaci in quanto non contiene glutine.

Il Jackfruit in Italia lo chiamiamo anche giaca, (portoghese jaca) o catala (dall’hindi katahal). Appartiene ad una pianta tropicale delle Moracee ed è il più grande nel globo a crescere sugli alberi.

Come detto il Jackfruit è molto grande, un diametro medio di 40 cm., una forma ovale, un peso medio di 30 kg, ma può essere anche più grande. Il suo colore è verde e spinoso, al suo interno è giallo, è raccolto e lavorato subito: viene aperto in due e la polpa pulita dai semi, grossi e carnosi.

Vediamo perché in molti pensano possa rappresentare un’importante fonte alimentare: la polpa può essere mangiata sia cruda che cotta, i semi sono commestibili solo dopo cottura, altrimenti potrebbero diventare tossici.

Il sapore “fresco” è un mix tra ananas, mango, mela, banana, insomma dolce, mentre una volta viene cotto il gusto diventa, strano a dirsi, simile a quello della porchetta. Il Jackfruit è apprezzato poiché può essere lavorato come il tofu per sostituire la carne, oltre a contenere vitamina C, è ricco di potassio, proteine, calcio, ferro; se ne può ricavare anche farina. Non ha solo un uso alimentare, viene utilizzato anche come tintura e come colla naturale.

Che cosa chiedere di più a un semplice frutto?

 

Aggiungi un commento

Per commentare devi essere loggato, accedi oppure registrati.

Commenti
Non ci sono ancora commenti!

foto & video
Mercurio magazine

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su articoli offerte e promozioni

© 2017 MERCURITALY SRL | Tutti i diritti riservati | C. F. e P. IVA 14303921002 Credits

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più